Dedicato agli utenti della Mela
 

software di scrittura

elledi 17 Ago 2017 12:58
Macbook Pro 10.6 32 bit.
Mi si e' sputt... Word.
Mi serve per la facilita' dell' impaginazione testi.
Adesso non allineo immagini se non a fatica, non funziona il correttore,
non salva se non dopo averglielo detto 10 volte e via discorrendo.
Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
Quindi chi correggeva bozze non ci stava.
Ora due domande.
1. ho il dmg di Office 2011 se reinstallo funziona o mi chiede il
gaz-number che non saprei dove cercare?
2. cosa c' e' in giro di alternativo che non mi dia il problema su
Windows? Libre Office? se ne parlava gran bene.
Ricordo: 32 bit non 64.

grazie.
--
Baratto a MI macb+mini con macb 64 bit-mail valida-no rompini
Jack 17 Ago 2017 13:15
Il giorno giovedì 17 agosto 2017 12:58:11 UTC+2, elledi ha scritto:
> Macbook Pro 10.6 32 bit.
> Mi si e' sputt... Word.
> Mi serve per la facilita' dell' impaginazione testi.
> Adesso non allineo immagini se non a fatica, non funziona il correttore,
> non salva se non dopo averglielo detto 10 volte e via discorrendo.
> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.
> Ora due domande.
> 1. ho il dmg di Office 2011 se reinstallo funziona o mi chiede il
> gaz-number che non saprei dove cercare?
> 2. cosa c' e' in giro di alternativo che non mi dia il problema su
> Windows? Libre Office? se ne parlava gran bene.
> Ricordo: 32 bit non 64.

LaTeX

Ciao Jack
elledi 17 Ago 2017 16:59
Il 17/08/17 13.15, Jack ha scritto:

>> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
>> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
>> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.

> LaTeX


https://tinyurl.com/ya4t6pu7

--
Baratto a MI macb+mini con macb 64 bit-mail valida-no rompini
Jack 18 Ago 2017 08:39
Il giorno giovedì 17 agosto 2017 16:59:46 UTC+2, elledi ha scritto:
> Il 17/08/17 13.15, Jack ha scritto:
>
>>> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
>>> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
>>> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.
>
>> LaTeX
>
>
> https://tinyurl.com/ya4t6pu7

Per la prima e' decisamente falso.
In mezza giornata impari il 95% delle cose che ti servono per scrivere in LaTeX.
Per il restante 5% quando ti servono c'e' Google.

Per la seconda e' equivalente usare qualsiasi altra cosa che non sia Microsoft
Word (stessa versione, stessa piattaforma).
Avrai problemi di compatibilita' sempre e comunque.

Ciao Jack
elledi 22 Ago 2017 11:01
Il 18/08/17 08.39, Jack ha scritto:
In mezza giornata impari il 95% delle cose che ti servono per scrivere
in LaTeX.

Pare non sia affatto vero. In ogni caso
This distribution requires Mac OS 10.10, Yosemite, or higher and runs on
Intel processors.
MarcoGT 22 Ago 2017 11:06
On Friday, August 18, 2017 at 8:39:45 AM UTC+2, Jack wrote:

> Per la prima e' decisamente falso.
> In mezza giornata impari il 95% delle cose che ti servono per scrivere in
LaTeX. Per il restante 5% quando ti servono c'e' Google.

Mezza giornata mi sembra fin troppo ottimista
Jack 22 Ago 2017 11:07
Il giorno martedì 22 agosto 2017 11:01:44 UTC+2, elledi ha scritto:
> Il 18/08/17 08.39, Jack ha scritto:
> In mezza giornata impari il 95% delle cose che ti servono per scrivere
> in LaTeX.
>
> Pare non sia affatto vero. In ogni caso

pare a te. per tutti gli altri invece...
consiglio come tutorial "The Not So Short Introduction to LaTeX"
https://tobi.oetiker.ch/lshort/.
Ci sono in giro anche traduzioni.

> This distribution requires Mac OS 10.10, Yosemite, or higher and runs on
> Intel processors.

qui trovi le versioni antecedenti: ftp://tug.org/historic/systems/mactex/

Ciao Jack
fabrizio venerandi 22 Ago 2017 22:31
Il 17/08/17 13:15, Jack ha scritto:
>

>
> LaTeX

"Mi serve per la facilita' dell' impaginazione testi."

LaTeX non è un programma di word processing, non esporta in .doc, non ha
nessuna facilità del tipico impaginatore testi. Non è un consiglio sensato.

Se per lavoro prenderei un abbonamento a Word.
elledi 23 Ago 2017 12:09
Il 22/08/17 22.31, fabrizio venerandi ha scritto:

> LaTeX non è un programma di word processing, non esporta in .doc, non ha
> nessuna facilità del tipico impaginatore testi. Non è un consiglio sensato.
>
> Se per lavoro prenderei un abbonamento a Word.

ti lovvo :-D
Daitarn4 24 Ago 2017 18:37
Il 17/08/2017 12:58, elledi ha scritto:
> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.

Ma devi fornire un .docx compatibile per contratto?
Mi domando per quale motivo tu non possa inviare direttamente il formato
nativo di LibreOffice e chiedere a chi deve aprirlo di installarsi la
stessa suite LibreOffice.
Daitarn4 24 Ago 2017 18:44
Il 24/08/2017 18:37, Daitarn4 ha scritto:
> Il 17/08/2017 12:58, elledi ha scritto:
>> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
>> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
>> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.
>
> Ma devi fornire un .docx compatibile per contratto?
> Mi domando per quale motivo tu non possa inviare direttamente il formato
> nativo di LibreOffice e chiedere a chi deve aprirlo di installarsi la
> stessa suite LibreOffice.

vedo solo ora che hai un obsoleto MacOS a 32bit, un motivo in più per
non acquistare Word, pesantissimo.
Trex su Win 10 24 Ago 2017 19:03
Il 24/08/2017 18:37, Daitarn4 ha scritto:
>
> Mi domando per quale motivo tu non possa inviare direttamente il formato
> nativo di LibreOffice e chiedere a chi deve aprirlo di installarsi la
> stessa suite LibreOffice.
>

Se deve preparare documenti che vanno aperti in originale, è eticamente
scorretto usare un programma che non sia quello del service/correttore
di bozze. Per il semplice motivo che quest'ultimo dovrebbe installare
nel suo computer tutti i programmi che i suoi clienti si inventano di
usare (office, libreoffice, openoffice, latex, sar*****office...) con il
problema, non ultimo, di dover saperli usare tutti.
Se, invece, deve consegnare un documento finito al service, senza che
quest'ultimo ci metta le mani... hanno inventato il pdf apposta. E
quello lo può ottenere da qualsiasi programma, stavolta a sua scelta ;-)




--
__________________________________________

Merely ******* http://www.sergiotressino.it/
Leisure: http://trextrips.altervista.org/
__________________________________________
Daitarn4 25 Ago 2017 10:56
Il 24/08/2017 19:03, Trex su Win 10 ha scritto:
> Il 24/08/2017 18:37, Daitarn4 ha scritto:
>>
>> Mi domando per quale motivo tu non possa inviare direttamente il
>> formato nativo di LibreOffice e chiedere a chi deve aprirlo di
>> installarsi la stessa suite LibreOffice.
>>
>
> Se deve preparare documenti che vanno aperti in originale, è eticamente
> scorretto usare un programma che non sia quello del service/correttore
> di bozze. Per il semplice motivo che quest'ultimo dovrebbe installare
> nel suo computer tutti i programmi che i suoi clienti si inventano di
> usare (office, libreoffice, openoffice, latex, sar*****office...) con il
> problema, non ultimo, di dover saperli usare tutti.

Mah, non è che ce ne siano 50 di suite tipo office completamente
gratuite (quindi non costringi nessuno a spendere dei soldi) e
multipiattaforma, direi che LibreOffice è di fatto uno standard
indipendentemente da quanto sia diffuso. Soprattutto considerando che i
suoi formati non sono proprietari (il che significa anche che se M$
volesse potrebbe usarli e ottenere ******* 100% compatibili anche a partire
da Word).
Per vedere la faccenda da un altro punto di vista, aggiungo che se la
tua professione consiste nel usare un elaboratore testi e non sai usare
(anche) LibreOffice... bè, è ora di darsi una svegliata.
Trex su Sierra 25 Ago 2017 11:23
Il 25/08/17 10:56, Daitarn4 ha scritto:
>
> Per vedere la faccenda da un altro punto di vista, aggiungo che se la
> tua professione consiste nel usare un elaboratore testi e non sai usare
> (anche) LibreOffice... bè, è ora di darsi una svegliata.
>

Forse non mi sono spiegato bene...
Non conta se quello che usi è gratuito o a pagamento, ed ha poca
importanza l'abilità del tecnico del service.
Non sto parlando per me, il mio lavoro si basa sulla fotografia, non sui
testi. Però ti faccio un esempio, che può avere qualche similitudine: se
io devo mandare in stampa (da un laboratorio/service) le fotografie,
l'unico formato accettato è il jpeg. C'entra poco il fatto che un lab
sia in grado di aprire o gestire un raw, un bmp, un tif, un psd o un
qualsiasi altro formato grafico, semplicemente non verrebbe accettato.
Non posso fare un'elaborazione con photoshop e mandare il *******
originale, me lo rifiuterebbero. Tuttavia, se avessi la necessità che il
tecnico di laboratorio mettesse le mani alla mia foto, dovrei accordarmi
con loro per il formato da usare, ed eventualmente adattarmi io in tal
senso.
Lo stesso succede se devi rivolgerti ad una tipografia/service per far
stampare documenti. Se devono solo stamparli, mandi il pdf. Ma se devono
correggere le bozze o rielaborarli, mandi il ******* che LORO sono in grado
di gestire, non quello che fa più comodo a te.
Chiaramente, se ti rivolgi ad un piccola azienda, magari a conduzione
familiare, e sei magari in confidenza con chi segue la procedura, può
darsi che sia anche disposto ad installare lui stesso il programmino che
hai usato.
Ma a livello generale, dove chi usa il computer in ditta NON PUO' fare
come gli pare, è il cliente che deve seguire le loro linee guida, non il
contrario.
Quando si tratta di lavorare, si lavora. Non ci si improvvisa.




--
__________________________________________

Merely ******* http://www.sergiotressino.it/
Leisure: http://trextrips.altervista.org/
__________________________________________
elledi 25 Ago 2017 11:31
Il 24/08/17 19.03, Trex su Win 10 ha scritto:

> Se deve preparare documenti che vanno aperti in originale, è eticamente
> scorretto usare un programma che non sia quello del service/correttore
> di bozze. Per il semplice motivo che quest'ultimo dovrebbe installare
> nel suo computer tutti i programmi che i suoi clienti si inventano di
> usare (office, libreoffice, openoffice, latex, sar*****office...) con il
> problema, non ultimo, di dover saperli usare tutti.

Perfetto! E comunque qualsiasi editore che non siano i grossi- e forse
pure quelli- danno il lavoro fuori. Di solito sono studenti che
arrotondano cosi' ci si interfaccia sempre con una persona diversa.
Capita pure che uno stesso lavoro se lo passino di mano.

> Se, invece, deve consegnare un documento finito al service, senza che
> quest'ultimo ci metta le mani... hanno inventato il pdf apposta. E
> quello lo può ottenere da qualsiasi programma, stavolta a sua scelta ;-)

mmm...non mi azzardo piu'. Mi ricordo un pdf fatto con Openoffice su
Linux che se lo aprivano con Word tutte le foto erano tagliate in fuori
pagina.
Magari oggi non succede piu' ma siccome sta gente risponde dopo 1-2 mesi
non c' e' da rischiarsela a sentirsi dire " me lo spedisca in un altro
formato che ci guardo"...fra 2 mesi..

Per il 32 bit adesso metto su un macmini a 64 l'ultimo non saldato, dopo
morto quello..vedremo..
Trex su Sierra 25 Ago 2017 11:47
Il 25/08/17 11:31, elledi ha scritto:
>
> mmm...non mi azzardo piu'. Mi ricordo un pdf fatto con Openoffice su
> Linux che se lo aprivano con Word tutte le foto erano tagliate in fuori
> pagina.
>

Bah... questa è una cosa che il service non deve fare. Un pdf non si
apre con word, né con qualsiasi altro programma. Non si deve modificare,
si manda direttamente in stampa utilizzando i programmi di imposition.




--
__________________________________________

Merely ******* http://www.sergiotressino.it/
Leisure: http://trextrips.altervista.org/
__________________________________________
Daitarn4 26 Ago 2017 14:14
Il 25/08/2017 11:23, Trex su Sierra ha scritto:
> Il 25/08/17 10:56, Daitarn4 ha scritto:
>>
>> Per vedere la faccenda da un altro punto di vista, aggiungo che se la
>> tua professione consiste nel usare un elaboratore testi e non sai
>> usare (anche) LibreOffice... bè, è ora di darsi una svegliata.
>>
> Ma se devono
> correggere le bozze o rielaborarli, mandi il ******* che LORO sono in grado
> di gestire, non quello che fa più comodo a te.

Presupponi un mercato in cui non ci sia concorrenza e dove quindi sia
chi offre il servizio a imporre le condizioni? Non conosco il settore,
se è davvero così buon per loro, ma che cosa gli costa imparare ad usare
UN software in più anche solo per distinguersi dalla concorrenza? Ripeto
che non si sta parlando di una decina di software ognuno col loro
formato proprietario ma di un piattaforma libra e aperta il cui scopo è
proprio quello di liberarci dalla costrizione imposta dai formati chiusi
(e relativi costi).

> Ma a livello generale, dove chi usa il computer in ditta NON PUO' fare
> come gli pare, è il cliente che deve seguire le loro linee guida, non il
> contrario.

Che si tratti di un singolo professionista o di una azienda da 100
dipendenti, sempre di scelte aziendali si tratta, quindi vale il
discorso di prima.

> Quando si tratta di lavorare, si lavora. Non ci si improvvisa.

Sembra quasi un spot pro M$, se vuoi giocare usare pure la concorrenza,
altrimenti ci siamo solo noi! Per favore...
Trex su Sierra 26 Ago 2017 14:44
Il 26/08/17 14:14, Daitarn4 ha scritto:
>
> Presupponi un mercato in cui non ci sia concorrenza e dove quindi sia
> chi offre il servizio a imporre le condizioni?

La concorrenza c'è, ma non si tratta di "imporre le condizioni". Come
credevo fosse chiaro nel mio post precedente, un'azienda con molti
dipendenti NON PUO' permettersi di lasciare che chi usa il computer
installi quello che più gli aggrada. Non importa che si tratti di un
word processor o di un solitario.
>
> Che si tratti di un singolo professionista o di una azienda da 100
> dipendenti, sempre di scelte aziendali si tratta, quindi vale il
> discorso di prima.
>
Non è la stessa cosa, per fortuna.

>> Quando si tratta di lavorare, si lavora. Non ci si improvvisa.
>
> Sembra quasi un spot pro M$, se vuoi giocare usare pure la concorrenza,
> altrimenti ci siamo solo noi! Per favore...
>
Ma proprio no. Io di M$ me ne sbatto i maroni. Hai proprio frainteso il
senso del mio post. Potrebbe esserci un service professionale con
centinaia di dipendenti che usa solo libreoffice. Se tu vuoi andare da
quel service, sei tu che devi installarti libreoffice, non loro che si
installano M$...




--
__________________________________________

Merely ******* http://www.sergiotressino.it/
Leisure: http://trextrips.altervista.org/
__________________________________________
elledi 26 Ago 2017 17:48
Il 25/08/17 11.47, Trex su Sierra ha scritto:

> Bah... questa è una cosa che il service non deve fare. Un pdf non si
> apre con word, né con qualsiasi altro programma. Non si deve
> modificare, si manda direttamente in stampa utilizzando i programmi
> di imposition.


Non mi sono spiegata: io faccio/facevo il pdf con openoffice, quello che
lo apre su Windows, lo vede tutto sframato e manco puo' stamparlo.
Sorry
fabrizio venerandi 26 Ago 2017 18:17
Il 26/08/17 17:48, elledi ha scritto:

> Non mi sono spiegata: io faccio/facevo il pdf con openoffice, quello che
> lo apre su Windows, lo vede tutto sframato e manco puo' stamparlo.
> Sorry
>


Ma hai guardato le impostazioni di esportazione da openoffice? In più
con mac puoi anche "stampare" su PDF, usando quindi il motore di
generazione PDF di OSX al posto di quello di openoffice.
guidorubino 27 Ago 2017 10:51
Trex su Win 10 <real_trexQUESTO-NO@libero.it> wrote:

> Il 24/08/2017 18:37, Daitarn4 ha scritto:
>>
>> Mi domando per quale motivo tu non possa inviare direttamente il formato
>> nativo di LibreOffice e chiedere a chi deve aprirlo di installarsi la
>> stessa suite LibreOffice.
>>
>
> Se deve preparare documenti che vanno aperti in originale, è eticamente
> scorretto usare un programma che non sia quello del service/correttore
> di bozze. Per il semplice motivo che quest'ultimo dovrebbe installare
> nel suo computer tutti i programmi che i suoi clienti si inventano di
> usare (office, libreoffice, openoffice, latex, sar*****office...) con il
> problema, non ultimo, di dover saperli usare tutti.
> Se, invece, deve consegnare un documento finito al service, senza che
> quest'ultimo ci metta le mani... hanno inventato il pdf apposta. E
> quello lo può ottenere da qualsiasi programma, stavolta a sua scelta ;-)

Se devi mandarlo in stampa e non vuoi rischiare che si spagini, con
righe che salgono o scendono, immagini non più allineate e cose del
genere, l'unica è fare un pdf. Lo stesse word, considerato universale,
non è universale manco per niente. Ho visto versioni diverse spaginare
completamente documenti.
Poi, se si tratta di scrivere qualcosa che qualcuno dovrà rivedere e
modificare, va bene qualsiasi editor, purché poi si faccia l'output in
.doc(x). Fine.
Tanto se è un testo che dovrà essere impaginato ci sarà poi chi lo
riprenderà mettendolo come si deve con un programma di impaginazione
(che non è word e nemmeno openoffice).
L'unica variabile potrebbero essere le note che si mettono al testo per
scambiarsi appunti tra autore ed editor, ma vedo che openoffice va bene
ormai in questo (in compatibilità con word).
Anni fa mi ero innamorato di Pages (che è veramente bello), ma non ha
l'output in word e questo mi creava un problema in più. Anzi, a dire il
vero, può esportare in word, ma non salva direttamente, per cui devi
ricordarti di esportare ogni volta che finisci di scrivere o cambi una
virgola. Col risultato che di tanti testi ogni tanto ne passavo uno in
pages e l'editor me li rimandava indietro perché non li apriva.
Abbandonato Pages, ora Openoffice e amen.

--
. Guidorubino.com
tomtom 27 Ago 2017 20:00
Il 17/08/17 12:58, elledi ha scritto:
> Macbook Pro 10.6 32 bit.
> Mi si e' sputt... Word.
> Mi serve per la facilita' dell' impaginazione testi.
> Adesso non allineo immagini se non a fatica, non funziona il correttore,
> non salva se non dopo averglielo detto 10 volte e via discorrendo.
> Quando usavo Openoffice[4.0.0]finiva che chi ha Microsoft aveva una
> visione diversa delle pagine. Se poi erano .pdf ad*****.
> Quindi chi correggeva bozze non ci stava.
> Ora due domande.
> 1. ho il dmg di Office 2011 se reinstallo funziona o mi chiede il
> gaz-number che non saprei dove cercare?
> 2. cosa c' e' in giro di alternativo che non mi dia il problema su
> Windows? Libre Office? se ne parlava gran bene.
> Ricordo: 32 bit non 64.
>
> grazie.
> --
> Baratto a MI macb+mini con macb 64 bit-mail valida-no rompini
>

Se riesci installa la versione di office 2016, è completamente diversa
dalla 2011 e molto molto più usabile.
T
elledi 31 Ago 2017 13:22
Il 26/08/17 18.17, fabrizio venerandi ha scritto:
In più
> con mac puoi anche "stampare" su PDF, usando quindi il motore di
> generazione PDF di OSX al posto di quello di openoffice.
>
Toh, mica ci ho pensato! :-D
elledi 31 Ago 2017 13:27
Il 27/08/17 10.51, guidorubino ha scritto:

> Poi, se si tratta di scrivere qualcosa che qualcuno dovrà rivedere e
> modificare, va bene qualsiasi editor, purché poi si faccia l'output in
> .doc(x). Fine.
[cut]
> Abbandonato Pages, ora Openoffice e amen.
>

Grazie!

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Dedicato agli utenti della Mela | Tutti i gruppi | it.comp.macintosh | Notizie e discussioni macintosh | Macintosh Mobile | Servizio di consultazione news.